Comune di
GORRETO

Testata per la stampa

Iscrizione anagrafe

Chi contattare in Comune: Area Demografica

 
Possono chiedere l'Iscrizione nell'Anagrafe della popolazione residente nel comune, i cittadini che hanno trasferito stabilmente la propria dimora nel Comune, presentando documento di identità valido, fotocopia del codice fiscale di tutte le persone che chiedono la residenza*, eventuale libretto di pensione, modulo compilato per la variazioni di residenza su patente e/o libretti di circolazione** per ogni soggetto titolare di patente di guida e/o proprietario di autoveicolo e/o motoveicolo, passaporto e permesso di soggiorno valido o attestato di regolare soggiorno (per i cittadini stranieri). Per altri casi vedi nota***.

Al momento della presentazione dell'istanza viene rilasciata ricevuta e la pratica viene passata alla Polizia Municipale per accertamenti. Se questi sono positivi, la pratica viene inoltrata al Comune di precedente iscrizione anagrafica per la cancellazione. Se negativi ne viene data comunicazione al cittadino interessato.

Norme di riferimento: Legge n. 1228 del 24.12.1954; artt. 13,14,18 e 19 D.P.R. n. 223 del 30.5.1989; art. 6 Legge n. 39 del 28.2.1990; D.P.R. n. 610/1996; Circolare MIACEL n. 1/97

Note:
* In caso di trasferimento di un intero nucleo familiare la richiesta può essere presentata da uno qualsiasi dei componenti purché abbia compiuto i 18 anni di età, fornendo i dati per tutti i componenti il nucleo. Le dichiarazioni relative ai minori devono essere rese da chi ne esercita la potestà o la tutela.
** Coloro che, decorsi 180 giorni dalla data di presentazione della domanda non avranno ricevuto per posta, presso la nuova abitazione, il tagliando recante la variazione da apporre sulla patente e/o sul libretto di circolazione dei veicoli intestati, possono contattare l'Ufficio Centrale Operativo della Direzione Generale della Motorizzazione Civile al numero verde 800232323.
*** In caso di ingresso in una convivenza (convento, convitto, caserma) la dichiarazione deve essere resa esclusivamente dal capo-convivenza (responsabile che dirige la convivenza). Gli stranieri iscritti in anagrafe hanno l'obbligo di rinnovare di fronte all'ufficiale di anagrafe la dichiarazione di dimora abituale nel comune, entro 60 giorni dal rinnovo del permesso o della carta di soggiorno. L'ufficiale di anagrafe aggiorna la scheda anagrafica dello straniero, dandone comunicazione alla Questura.

 

 

 
 

 

 
 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito